Windows 10 Anniversary si aggiorna: 14393.693

Laptop con Windows 10 Anniversary, in evidenza il menu aggiornato.

Secondo martedì del mese e primo aggiornamento del ramo stabile di Windows 10. La patch di questo mese è denominata KB3213986, e porta in dote la solita serie di bugfix. Microsoft questa volta segnala anche due errori conosciuti, ma andiamo a vedere tutto nel dettaglio (nota: traduzione non ufficiale effettuata da collateralgaming.it):

  • Migliorata l’affidabilità nella riproduzione in background di Groove Music, di App-V, della riproduzione video e della funzionalità Desktop Remoto.
  • Corretto un errore per il quale dopo una autenticazione riuscita tramite impronta digitale su un dispositivo con schermo spento, lo schermo stesso non si riattivava.
  • Corretto un errore per il quale solo un dispositivo di input funzionava quando due dispositivi uguali erano connessi alla stessa macchina.
  • Corretto un errore nel Connection Group di App-V che permetteva agli utenti di avere accesso a parti di funzionalità che non dovevano avere.
  • Corretto un errore che impediva agli utenti di selezionare simultaneamente più certificati attraverso l’interfaccia grafica (UI).
  • Corretto un errore per il quale la funzione “Richiedi Controllo” dell’Assistenza Remota non funzionava se l’utente che richiedeva assistenza utilizzava Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2012.
  • Corretto un errore che impediva ad un modulo smart card di accoppiarsi con un lettore di smart card contactless.
  • Corretto un errore nella conversione delle license di Server Core dalla versione di valutazione alla versione retail.
  • Corretto un errore che impediva agli utenti di aprire un file di scorciatoia internet (.URL) con Internet Explorer quando è attiva la Modalità Protetta Avanzata.
  • Corretto un errore che impediva agli utenti di effettuare il login se un dispositivo era stato assente dalla rete aziendale per un certo tempo.
  • Corretti altri errori in Microsoft Edge, nel clustering, Internet Explorer, Windows Update, dispositivi di input, riconoscimento facciale, Logon, Hyper-V, driver del bus PCI e Windows Kernel.

Attenzione videogiocatori al secondo bug conosciuto!

  1. Il servizio Cluster potrebbe non avviarsi automaticamente dopo il primo riavvio successivo all’aggiornamento. Workaround: avviare il servizio tramite il comando PowerShell Start-ClusterNode o riavviare il nodo.
  2. Gli utenti potrebbero riscontrare schermi rallentati o clipping quando si utilizzano applicazioni con rendering 3D (come i videogiochi) su sistemi con più di uno schermo. Workaround: Utilizzare l’applicazione in modalità Windows (in finestra o finestra senza bordi) o avviare l’applicazione con un solo schermo collegato.

Chi volesse scaricare le patch stand alone, come al solito sono disponibili dal Microsoft Update Catalog; le dimensioni sono pari a 515MB per la versione 32 bit e 950MB per quella a 64 bit.

Onnivoro di tecnologia, spera ancora che la passione porti risultati - con risultati ancora troppo altalenanti!

Questo sito utilizza XenWord.